Tipi di modificazioni centrali

Ci sono evidenze di un coinvolgimento periferico e queste modificazioni periferiche contribuiscono al dolore tuttavia riteniamo che vi siano almeno 3 tipi di modificazioni centrali

Impulso

Modificazioni nello sbarramento all’impulso afferente possono portare a modificazioni a lungo termine dell’eccitabilità sinaptica centrale.

Sostanze chimiche

Modificazioni delle sostanze chimiche trasportate dalla periferia al midollo producono alterazioni dell’eccitabilità delle cellule del midollo

Meccanismi centrali

Modificazioni a carico dei meccanismi centrali di controllo dando vita ad uno stato patologico che consente l’ipereccitabilità.

Dolore neuropatico

Da un punto di vista patogenetico si distingue il dolore neuropatico in base alla sede della lesione nel sistema nervoso. imedicale.fr

Mini Tray

Il Mini Tray comprende al suo interno un ago di Tuohy da 90 mm con diametro di 16 ga o 18 ga. Il catetere, realizzato in PUR con una lunghezza di 90 cm presen- ta punta chiusa e quattro fori laterali. E’ disponibile nei diametri 18 ga e 20 ga. Completano il tray: un sistema per facilitare l'inserimento e lo scorrimento del catetere all'interno dell'ago, una siringa L.O.R., un filtro piatto a 0,22 m ed un raccordo amovibile, prossimale al catete- re.

Peri Tray

Il Tray per peridurale continua è identico al precedente ma con la variante di prevedere al suo interno il siste- ma SafeShot per la filtrazione particellare della solu- zione da iniettare. Il Peri Tray comprende inoltre anche un telo paziente con un lato adesivo orizzontale ed uno verticale al fine di esercitare in modo pratico e semplice la procedura indipendentemente dalla posizione del paziente. Completano il tray altri accessori come un Klemmer disposable, una ciotola per il disinfettante, garze...

Trattamento del dolore neuropatico in base ai meccanismi fisiopatologici

Tratti di fibre nervosa

Nei tratti di fibre nervosa demielinizzata si ha un rallentamento della conduzione nervosa; nel tentativo di ripristinare la normale conducibilità del nervo vengono incorporati in queste sedi nuovi canali ionici.

Meccanismo di compenso

Questo meccanismo di compenso, se eccessivo, fa si che la fibra nervosa diventi patologicamente eccitabile; inoltre poiché l’attivazione dell’assone o del dentrite avviene lungo il suo decorso.

Tratti di fibra ipermielinizzati

Nei tratti di fibra ipermielinizzati, con l’aumento del calibro dell’assone, si prolunga la durata del PTA. Se il PTA dura più del periodo refrattario nel tratto di fibra a valle, ha il tempo d’eccitare.

Attività delle grosse

Se l’attività delle grosse afferenze mieliniche è eccessiva, anziché il grado di depolarizzazione sufficiente a ridurre la quantità di neurotrasmettitore liberato dal primo neurone nocicettivo.

Corticosteroidi per via intratecale nel dolore cronico